In un sistema industriale automatizzato suscettibile a disturbi sulla rete e nello spazio circostante, la schermatura dei cavi ha lo scopo di ridurre ed eliminare possibili interferenze (E.M.I.) causate da fenomeni elettromagnetici, scariche elettrostatiche, emissioni elettroniche.

Te.Co. guida i propri clienti nella scelta della schermatura ideale proponendo suggerimenti in base alle loro applicazioni:

  • Schermatura a nastro (SN=H): di alluminio/poliestere avvolto su conduttori o coppie twistate; efficace contro le scariche elettrostatiche in ambienti industriali a basso livello di EMI. Ha una copertura del 100% e necessita di un conduttore non isolato a contatto con l’alluminio, DRAIN, per garantirne la continuità e per drenare verso terra le cariche elettrostatiche.
  • Schermatura a treccia (ST=H2): costituita da capillari paralleli incrociati tra loro, ha un ottimo effetto schermante sia alle B.F. sia alle alte frequenze ed è indispensabile per le altissime. Può avere una copertura massima del 98%, risulta scarsamente efficace sotto l’80%. Offre ottima resistenza strutturale pur mantenendo una buona flessibilità ed una lunga durata alle piegature continuative.
  • Schermatura a nastro e treccia (SN/ST=H/H2): la sovrapposizione della treccia al nastro di alluminio/poliestere, rende questa schermatura la più efficace ma anche meno economica soluzione per ambienti perturbati da intensi carichi elettromagnetici e rumori elevati.

L’alta efficacia schermante dei cavi Te.Co., con coperture dall’85% al 100% in funzione dei prodotti, è indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi di compatibilità elettromagnetica richiesti dalla Direttiva 2004/108/CE.

Te.Co., nella parte tecnica del catalogo, fornisce ai clienti suggerimenti e criteri per approfondire l’argomento ed identificare la tipologia di cavo più adatta alle proprie esigenze.

Per maggiori informazioni sui cavi schermati Te.Co. scarica il catalogo oppure consulta il configuratore online.