Alcuni dati sul consumo di plastica in Italia

Sapevi che… ogni anno in Italia vengono consumate 11 miliardi di bottiglie di plastica, che impiegano fino a 450 anni per biodegradarsi completamente, e sono oltre 33 mila quelle che finiscono nel Mediterraneo ogni minuto. Si prevede che, nel 2050, ci sarà più plastica che pesci.

Non solo, affinché le bottiglie vengano prodotte, è richiesto il consumo di grandi quantità di acqua e petrolio, che causano emissioni nocive nella produzione e nel trasporto.

Plastic free e alternative sostenibili

Con l’avvento della filosofia plastic free, che mira a liberarci dalla plastica superflua, fortunatamente sono diverse le aziende italiane e multinazionali che stanno anticipando la direttiva europea di divieto nel 2021 per eliminare la plastica nello loro sedi, grazie alla sperimentazione di alternative sostenibili.

Piccoli gesti per combattere lo spreco della plastica

Anche nIN TE.CO. NON SPRECOoi di Te.Co. rispondiamo concretamente alla richiesta d’aiuto dell’ambiente.

Abbiamo scelto delle soluzioni che contribuiscono a salvaguardare il pianeta: utilizziamo infatti degli impianti di filtraggio collegati ai rubinetti della nostra azienda, dai quali possiamo riempire le nostre bottigliette in alluminio di Culligan per eliminare quelle di plastica.

Per contribuire a rispettare e proteggere l’ambiente anche la nostra cancelleria si è trasformata: abbiamo infatti realizzato delle penne in plastica riciclata come gadget da omaggiare ai clienti per diffondere anche il nostro messaggio di ecosostenibilità.

Ognuno di noi, nel proprio piccolo, può fare la differenza e proprio per questo vogliamo trasmettere messaggi etici e green. Adottare queste soluzioni significa per noi prenderci cura non solo dell’ambiente, ma anche dei nostri dipendenti, dei nostri clienti e dei nostri partner.

Un’altra attenzione che stiamo sviluppando con più sensibilità è quella relativa allo spreco della carta: è stato calcolato che ogni albero vale circa 12.000 fogli, quindi impegnarsi ad usare la carta coscientemente significa evitare l’abbattimento di moltissimi alberi.

Risparmiare sull’uso della carta è un gesto semplice, che ognuno di noi può fare quotidianamente. Basta farlo consapevolmente.

Sappiamo che la nostra realtà contribuisce in minima parte al benessere dell’ambiente, ma siamo anche convinti che, insieme, tanti piccoli accorgimenti possono portare a grandi cambiamenti.