TE.CO. TRA I 500 CAMPIONI DEL MADE IN ITALY

[av_one_full first]
[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Te.Co. è stata inserita tra i 500 campioni del made in Italy nella ricerca compiuta dal Centro Studi ItalyPost – in collaborazione con L’Economia del Corriere della Sera.  L’analisi è stata condotta sui bilanci delle imprese italiane tra i 20 e i 120 milioni di fatturato che tra gli anni 2010 e 2016 si sono distinte per tasso di crescita, solidità finanziaria e affidabilità.
Il risultato dello studio ha evidenziato la presenza di realtà, come la nostra, capaci di reinvestire i profitti industriali e metterli a disposizione dell’azienda in modo da spostare sempre più in alto l’asticella dello sviluppo e della redditività.

L’amministratore delegato, nonché Presidente, Roberto Roversi racconta la visione sulla quale regge la strategia aziendale di Te.Co., “una visione orientata a investire nel miglioramento dei processi di produzione, che mira a implementare tecnologie innovative e strizza l’occhio all’evoluzione, in termini di tempo e crescita di dimensioni”. “La conoscenza dei prodotti, delle tecnologie, dei materiali e l’esperienza maturata su molteplici applicazioni realizzate”, spiega Roversi, “ci ha permesso di assecondare costantemente le richieste del mercato e di fare delle scelte del presente un valore strategico per il futuro”. “L’ampliamento dell’organico si è rivelato fondamentale”, conclude il Presidente, “per essere sempre più a stretto contatto con i nostri clienti ed essere in grado di rispondere alle loro specifiche esigenze”.

Essere selezionati tra le 500 PMI italiane è un riconoscimento che premia anche la naturale vocazione all’internazionalizzazione, volta a consolidare la nostra presenza sul mercato estero e rafforzare le diverse collaborazioni con i distributori specializzati nell’ automazione industriale.

Porteremo avanti l’impegno preso con il mercato nazionale e lavoreremo sinergicamente per uno sviluppo oltreconfine, tenendo bene a mente che è la velocità di innovazione a fare la differenza.
[/av_textblock]
[/av_one_full]

[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=”][/av_social_share]

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp